Sloa Noleggio Auto e furgoni

Specialisti del Noleggio a 360°

Noleggio a lungo termine

Perché scegliere noi

Sloa Srl è una società che opera nel campo del noleggio a lungo termine dal 2001.
I nostri servizi sono erogati su tutto il territorio nazionale e si rivolgono alle grandi, piccole e medie aziende, alle ditte individuali, ai liberi professionisti e anche ai privati.
La ricerca delle migliori soluzioni personalizzate cliente per cliente, la soddisfazione finale, la professionalità, la molteplicità dei servizi, sono solo alcune delle peculiarità che si contraddistinguono.
Il post vendita è uno dei campi in cui desideriamo impegnarci in modo costante.
Restiamo sempre disponibili per il cliente e per le necessità che certamente si presentano durante l’uso. L’indipendenza e la semplicità  dello schema operativo garantiscono un servizio senza vincoli o ingerenze dei grandi gruppi presenti all’interno del settore di riferimento..

Noi ci proponiamo come fornitori di servizi, ma anche come interlocutori continuamente impegnati nella ricerca delle migliori soluzioni per la totale soddisfazione del Cliente.

Noleggio a lungo termine, Cosa è?
Il noleggio a lungo termine è alternativo alla proprietà e al leasing e consente a chiunque, anche al privato, a fronte del pagamento di un canone mensile fisso, di utilizzare uno o più veicoli (sempre nuovi e quindi sicuri), scelti dal cliente, da un minimo di 24 ad un massimo di 60 mesi. Il canone varia in base al numero di mesi totali del contratto ed è più alto per un 24 mesi e sempre più basso con l’aumentare del numero di mesi totali (36, 48, 60).
Funziona così: trovata la soluzione più soddisfacente tra le proposte formulate da Sloa Srl, si produce la “documentazione necessaria” alla valutazione della pratica.


A pratica approvata si sceglie il colore del veicolo richiesto (come quando si acquista), si attende che arrivi l’auto e firmato il verbale di consegna.. BUON VIAGGIO.
Il veicolo verrà ritirato presso un centro consegna preposto. I Centri di consegna sono presenti su tutto il territorio nazionale.

Massima flessibilità: è molto semplice e non vincola al periodo e alla percorrenza indicata in fase di contratto. Se si vuole cambiare, il numero di mesi o di chilometri, lo si può fare in qualsiasi momento, ricalcolando il canone in base all’effettivo utilizzo.
Per esempio: si è stipulato un contratto per 36 mesi e 60.000 km totali ed in seguito ad una più attenta verifica delle reali necessità, si vuole modificarlo in 48 mesi a parità di km totali, riducendosi il canone, si ottiene un rimborso calcolato sulla base dei mesi trascorsi fino alla data in cui si è effettuata la modifica e dal mese successivo si pagherà una rata più bassa.
Il canone include sempre tutti i servizi e più precisamente:

    • Tassa di proprietà;
    • Assicurazione responsabilità civile massimale minimo 15.000.000.000 con limitazione di responsabilità;
    • Copertura incendio e furto con limitazione di responsabilità,
    • Copertura kasko con limitazione di responsabilità;
    • P.A.I. (assicurazione conducente);
    • Manutenzione e riparazione ordinaria e straordinaria;
    • Assistance Incluso (traino);
    • Pneumatici,
    • Veicolo sostitutivo (opzionale).

Dove si fa la manutenzione?
L’utilizzatore usufruirà, in tutta Italia, della rete di officine convenzionate. Il cliente è quindi sollevato da qualsiasi obbligo di acquisto, gestione e manutenzione dell’auto, affidando ogni operazione ad una società specializzata.
Il cliente può dedicarsi al 100% sulla sua attività.
Con questa formula non perderà tempo nel’acquisto, la gestione la rivendita dei veicoli.

Il cliente non avrà i seguenti costi e rischi che sono caratteristici della proprietà:

  • Costi assicurativi spesso incontrollabili ed in continuo aumento,
  • Costi di manutenzione ordinaria e straordinaria spesso inaspettati;
  • Costo relativo alla svalutazione della propria vettura o del proprio parco auto (ormai il valore a 36 mesi è del 45% del valore d’acquisto);
  • Costi relativi alla sostituzione dei pneumatici;
  • Costi relativi al bollo;
  • Costi finanziari relativi al tasso applicato per il finanziamento o il leasing ma anche al pagamento in contanti (il danaro ha sempre un costo);
  • A differenza del leasing non esistono maxi rate finali;
  • Costi relativi alla gestione delle scadenze;
  • Costi imprevisti che con il noleggio sono sempre inclusi nel canone, tranne i casi di uso improprio delle vetture o dolo.

Infine con il noleggio non si immobilizzano capitali e, diversamente dall’acquisto e dal leasing, questa formula non influisce sulla struttura del bilancio. I costi, limitatamente ai possessori di partita iva, possono essere detratti fiscalmente secondo parametri stabiliti per legge. Leggi la sezione fiscalità per approfondimenti.

Noleggio a lungo termine, Vantaggi economici
Diversamente da quanto accadeva fino a pochi anni fa, chi continua ad acquistare ha 2 grossi problemi:

  • forte svalutazione del veicolo;
  • problema permuta,

E’ capitato a tutti di scoprire che la propria vettura, dopo 3 o 4 anni ha un valore molto più basso di quello che si pensava. In effetti, se si consulta QUATTRORUOTE, si scopre che un veicolo dopo 24 mesi ha un valore prossimo al 50% di quello iniziale, a 36 mesi circa il 45% e dopo 48 mesi il 35%. Il secondo problema è legato alla difficoltà che s’incontra quando si deve permutare il proprio veicolo, non si riesce mai a comprare quello che si desidera. La vettura che dobbiamo rendere è sempre: “un modello fuori produzione” o “difficile da vendere”. Con il noleggio si riconquista la massima libertà. Posso aver noleggiato una 3000 di cilindrata e alla fine del noleggio posso, in piena libertà, scegliere di noleggiare una utilitaria. Naturalmente ci sono altri elementi, di non secondaria importanza, che concorrono a rendere il noleggio più conveniente della proprietà:

  • La società di noleggio acquista diverse migliaia di veicoli all’anno e per questo motivo ottiene degli sconti molto più alti del singolo acquirente, ma anche della società che acquista decine o centinaia di vetture.
  • Sempre per i grossi numeri, ottiene sconti sulle coperture assicurative, che ribalta sui canoni.
  • Facendo manutenzione a migliaia di vetture all’anno, ha dei prezzi molto più bassi da parte dei centri di assistenza.

In sostanza, chi sceglie questa formula gode dei benefici derivanti dal forte potere di acquisto della società di noleggio. E’ opportuno sottolineare che un ulteriore vantaggio è rappresentato dal fatto di non doversi preoccupare delle scadenze assicurative di quando scade il bollo e di trattare con l’officina o il gommista. Limitatamente alle aziende (e non solo) che hanno un parco veicoli, si recupera il totale controllo dei dipendenti preposti alla gestione della manutenzione e del relativo azzeramento dei costi occulti. L’azienda che noleggia ha la mobilità garantita del veicolo sostitutivo (opzionale).
In conclusione
Possiamo affermare: chi è abituato a sostituire il proprio veicolo o il parco veicoli, ogni 3/4/5 anni, noleggiando risparmia dal 15 al 30%.

Noleggio A lungo termine
Vantaggi fiscali
Premessa
Il nostro sistema fiscale è complesso, è sempre preferibile approfondire l’argomento con il proprio consulente fiscale. Solo un conducente fiscale può dare le giuste risposte a tutti i vostri interrogativi.
Quanto segue è solo un breve cenno.
Imposte dirette
(IRPEF, IRES, IRAP) disciplinate dall’art. 164 del TUIR (DRP917/86). I veicoli per i quali la norma consente la piena deducibiltà dei costi sono:

  • veicoli diversi da autovetture, autocaravan, ciclomotori e motocicli. Per esempio, i costi sono pienamente deducibili solo per gli autobus, autocarri, trattori stradali,autotreni, etc.; in sostanza tutti quelli non compresi nell’articolo 164 del TUIR.
  • Veicoli utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell’attività dell’impresa. Quindi assolutamente indispensabili. Rientrano in questa categoria solo quelli senza i quali l’attività d’impresa non può essere in alcun modo esercitata. Ad esempio, le autovetture utilizzate dalle imprese di autonoleggio o di scuola guida, onoranze funebri;
  • Veicoli ad uso pubblico. Per esempio, i veicoli utilizzati dal titolare della licenza del servizio di taxi.
  • Tutti i veicoli non rientranti nelle categorie sopra evidenziate e per i quali c’è una presunzione assoluta di promiscuità di utilizzo, la deducibiltà è assolutamente parziale.

Imposte dirette

  • (IVA) disciplinate dall’art. 19-bis1 del DPR 633/72.

I veicoli per i quali la norma consente la piena detraibilità dell’IVA sono:

  • Trattori agricoli e forestali, veicoli normalmente adibiti al trasporto  stradale di persone o beni la cui massa massima autorizzata supera 3.500 Kg e i cui numero di posti supera 19 posti, compreso quello del conducente; e comunque tutti i veicoli non compresi nell’articolo 19-bis1 del DPR 633/72
  • Veicoli utilizzati esclusivamente per svolgere l’attività dell’impresa. Per esempio I TAXI
  • Commercio autoveicoli o locazione finanziaria di auto
  • Veicoli utilizzati da agenti e rappresentanti di commercio
  • Veicoli assegnati dall’azienda al proprio dipendente in uso promiscuo,  con addebito al dipendente stesso ( con una fattura soggetta ad IVA) di un corrispettivo almeno pari al valore del fringe benefit.

Per tutti glia altri casi, la detraibilità dell’IVA rimane parziale, nella misura del 40%.
Fringe benefit
I fringe benefits sono compensi “in natura”, in aggiunta alla retribuzione ordinaria, costituti da beni e servizi di cui i lavoratori possono usufruire gratuitamente ovvero a condizioni più vantaggiose rispetto a chi si rivolge al mercato per acquistarli. La funzione è quella di agevolare lo svolgimento delle mansioni, di fidelizzare i dirigenti, di alleggerire spese correnti dei lavoratori. Il regime di deducibiltà varia in relazione al tipo di veicolo e all’utilizzo, il tutto è disciplinato dall’art. 164 del TUIR.

Se il dipendente riceve un veicolo ad uso promiscuo: in questo caso il fringe benefit, indipendentemente dai chilometri effettivamente percorsi o dai costi sostenuti per il mezzo, viene determinato in forma forfetaria in misura pari al 30% dell’importo corrispondente ad una percorrenza convenzionale di 15.000 km, calcolato sulla base del costo chilometrico desumibile dalle TABELLE ACI. Da tale importo vanno dedotti gli eventuali ammontari trattenuti al dipendente per l’utilizzo del mezzo;
Le tabelle ACI le deve elaborare l’Automobile Club d’Italia entro il 30 novembre di ciascun anno e comunicare al Ministero  delle Finanze (ora Agenzia delle Entrate) che provvede alla pubblicazione entro il 31 dicembre, con effetto dal periodo di imposta successivo (art. 51, c.4 TUIR).
Come contattarci?
www.sloa.it

Noleggio Furgoni | Filiali Furgonoleggio | Usato | Noleggio a lungo termine | Vantaggi del Noleggio | Dove siamo | Contatti | Preventivi
Sloa srl - Noleggio Auto, Furgoni e Veicoli Speciali | Copyright © 2011-2012 | www.sloa.it - P.iva 02068860598
Home page